La narrazione russofila sulla guerra in Ucraina

La narrazione russofila sulla guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina e le parole-chiave dello zar

Nel Donbass soldati ucraini commettono atti di cannibalismo, denunciò alla Camera il 24 giugno 2014 la portavoce dei Cinque Stelle Marta Grande. Prova, «la foto di un soldato ucraino mentre tiene tra le mani sogghignando in modo ineffabile il braccio semi carbonizzato di una donna». In capo a poche ore, saltò fuori che era il fotogramma di un film di fantascienza di cinque anni prima (...) Come fa l'Ucraina a essere nazista se ha un presidente come Zelensky, che è ebreo? Suo nonno Semyon servì nell'Armata Rossa durante la Seconda guerra mondiale, e tre parenti morirono nell'Olocausto. Il commento di Maurizio Stefanini su Linkiesta.

Newsletter


. . .