I disoccupati piangono, in Autostrade Sicilia si ride

da internet

Autostrade in Sicilia, straordinari per tutti! ll primatista dello straordinario è stato Placido Regina, addetto alla sorveglianza promosso autista, ma altri 200 colleghi, in prevalenza iscritti alla Cgil e ai Democratici di sinistra partito che al Consorzio aveva una sezione politica con tanto di tessera e un dirigente politico responsabile dei turni di servizio, per anni hanno raddoppiato e triplicato lo stipendio totalizzando in tutto 60 mila ore di lavoro oltre quello ordinario ogni 365 giorni. Il Consorzio l’ha retribuito e si è pure beccato una multa di 8 milioni di euro dall’Ispettorato del lavoro: “L’eccesso di straordinario ha messo a repentaglio la salute”. Che il traguardo sia a portata di mano è, però, tutt’altro scontato. Non appena il presidente Rosario Faraci, uomo fidato del Governatore Crocetta, con il fiato sul collo della Corte dei conti ha deciso di procedere, il mondo politico si è rimesso in azione per rimandare il fatidico giorno. Filippo Panarello, ex segretario regionale della Cgil e deputato del Pd, ha presentato una risoluzione all’Ars: “L’assessore chieda un nuovo parere al Cga”.

Autostrade siciliane, casse vuote, stipendi super

Newsletter