Meloni, i sondaggi e la fabbrica del consenso

Perchè Giorgia Meloni ha tanti consensi (e in crescita costante)

Il 25 settembre i sondaggisti ci hanno preso alla grande, certificando fin dal mese di agosto un risultato che si è proposto come “la profezia che si autoavvera” cara alla psicologia sociale americana, tuttavia, dopo aver celebrato adeguatamente i guru della divinazione vorremmo prendere un bel respiro e andare avanti nel confortevole ignoto fino alle prossime elezioni amministrative (...) Ricordate il consenso oceanico raccolto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte al tempo del Covid? (...) Ci vogliamo meravigliare del "mi piace" in salita della Giorgia che ha appena cominciato la sua luna di miele con gli Italiani, celebrata, fotografata, filmata, raccontata a colazione pranzo e cena ogni giorno? Il commento di Pino Pisicchio sul sito  Formiche.

Leggi tutto...

Physique du rôle – Georgia nella mia mente

Il 25 settembre sarà una Caporetto per qualcuno?

Georgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, può ancora implementare e rendere stabile il suo consenso: ma dovrà muoversi nella logica del consolidamento che si faccia partito-organizzazione e non partito-emozione temporanea. Per adesso Georgia passeggerà per almeno tre settimane ancora nella “mind” degli elettori (e del ceto politico in fila davanti alla sua porta). Il commento di Pino Pisicchio, un politico di lunga data.

Leggi tutto...

I parlamentari lavorano poco e guadagnano molto

Conti alla mano e tenendo conto dell’indennità mensile di un parlamentare (fissata dal 2012) di 10 mila 675 euro lordi (circa 5246 euro netti) possiamo indicare che per ogni ora «lavorata» un nostro rappresentante nell’emiciclo della Repubblica ha percepito 122 euro. Una cifra non proprio modesta. L'articolo di Paolo Festuccia su La Stampa.

La Casta piange, milioni di italiani non arrivano a fine mese

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

. . . .