L’Ungheria di Orbán è diventata una democratura

Perchè suscita simpatie l'Ungheria di Orban

A una settimana dal voto vale la pena leggere attentamente la risoluzione del Parlamento europeo sull’Ungheria che probabilmente causerà il parziale blocco dei finanziamenti europei al paese guidato da Viktor Orbán (...) Il Parlamento europeo contesta al governo ungherese la violazione dell'articolo 2 del Trattato dell'Unione Europea (TUE) che costituisce la carta fondamentale dei principi dell'Unione Europea (...) Il 24 maggio 2022 il Parlamento ungherese ha adottato la decima (!) modifica della Legge fondamentale, tesa a consentire al governo di dichiarare lo stato di pericolo in caso di conflitto armato, guerra o catastrofe umanitaria in un paese limitrofo Il commento di Cataldo Intrieri su LInkiesta.

Leggi tutto...

L'Italia lavori per ridurre la dipendenza digitale dalla Cina

Necessaria l'indipendenza digitale dalla Cina

La dipendenza digitale dei Paesi europei dalla Cina oggi è certamente maggiore che in altri Paesi come il Canada e gli Stati Uniti. Non era cosi all’inizio del millennio quando le università e le Big Tech della California attraevano numerosi giovani talenti dalla Cina e consistenti finanziamenti dal Dragone. Il commento di Marco Mayer sul sito Formiche.

Leggi tutto...

"Con Orban il lato oscuro di Angela"

  • Pubblicato in Esteri

Angela Merkel e il Ppe hanno la loro responsabilità nel successo politico del nazionalista Viktor Orban. “Per un’intera decade Orban è stato membro della forza politica dominante sulla scena europea, mentre faceva a pezzi la democrazia in Ungheria”, ci dice Ferenc Laczo, ungherese, professore di storia dell’Europa all’università di Maastricht, in questa intervista sul futuro della Germania e dell’Unione Europea dopo il voto tedesco del 26 settembre. L'intervista al prof. Ferenc Laczo a cura di Angela Mauro su Huffington Post.

"Anche Angela Merkel ha commesso degli errori"

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter


. . .