Giorgia Meloni spreca il lavoro di Draghi

Giorgia Meloni spreca il lavoro di Draghi

Meloni ha dimenticato la lezione di Draghi

C’è stato un tempo, sembra un secolo ma è stato solo poco più di un anno fa, nel quale il presidente del Consiglio italiano teneva un vertice in una carrozza ferroviaria con il presidente della Repubblica francese e il Cancelliere tedesco. Era il 16 giugno 2022, Mario Draghi, Emmanuel Macron e Olaf Scholz si stavano dirigendo in Ucraina per confermare il massimo sostegno a Volodymyr Zelenski: e quella foto la ricordiamo tutti, era l’emblema della centralità del nostro Paese in Europa. Adesso, un anno e due mesi dopo, i nuovi governanti italiani vogliono spezzare le reni proprio alla Francia e alla Germania e naturalmente è l'Italia ad andare al tappeto. Dopo aver incrinato più volte le ottime relazioni con Parigi, tra l'altro suggellato dal Trattato del Quiribale firmato da Draghi e Macron, in queste ore Roma è presa a sberle dalla Germania che ieri le ha impartito una lezione non da poco.(...) Giorgia Meloni è una nazionalista che vive l'Europa come un impaccio, un cappio al collo, con lo stesso complesso d'inferiorità che sul piano della politica nazionale ha la sua destra post-missina verso i partiti antifascisti. Per questo Macron e Scholz, semplicemente, non si fidano di lei. La contrastano e la ostacolano fino al punto di andare oltre e compiere atti inaccettabili come quelli dei francesi alla frontiera di Ventimiglia. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

Newsletter

. . . .