Cina superstar, l'Occidente ne tragga le conseguenze

  • Pubblicato in Esteri

«Che vi piaccia o no, la storia è dalla nostra parte. Vi seppelliremo!». Così tuonò nel 1956 Nikita Krusciov, allora primo segretario del Partito comunista dell'Unione Sovietica, preannunciando il futuro. Xi Jinping è molto più cauto, ma le sue affermazioni sono altrettanto audaci. Al XIX Congresso nazionale del partito comunista cinese della settimana scorsa, il segretario generale ha detto: «Il socialismo di matrice cinese ha varcato la soglia ed è entrato in una nuova era: esso offre una nuova opportunità per altri paesi e nazioni che desiderano accelerare il loro sviluppo pur preservando la loro indipendenza». L'editoriale di Martin Wolf su Il Sole 24 Ore.

Il sistema politico leninista non è finito nel mucchio di cenere della storia. È un modello, ancora una volta.

Lenin bocciato in Russia, promosso in Cina

Leggi tutto...

Dalla decisione di Kim (e di Xi) il destino del mondo

  • Pubblicato in Esteri

Le grandi guerre del XX secolo sono state spesso precedute da un catastrofico errore di calcolo. I tedeschi non riuscirono a capire in anticipo che la Gran Bretagna avrebbe combattuto contro il Belgio nel 1914. Stalin si fece cogliere impreparato dall'invasione della Russia da parte di Hitler. Il Giappone e l'America fraintesero ripetutamente i motivi e le reazioni l'uno dell'altra durante il periodo che portò all'attacco contro Pearl Harbor. Nel 1950 gli Stati Uniti non riuscirono ad anticipare che la Cina sarebbe entrata nella guerra coreana. L'editoriale di Gideon Rachman su Il Sole 24 Ore.

Nelle mani di Donald e Kim! Aiuto!!!

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter

. . . .