Trump vittima di una persecuzione politico-giudiziaria?

  • Pubblicato in Esteri

La battaglia di Trump per tornare in corsa per le presidenziali del 2024

«Trump non è vittima di persecuzioni politiche», ha scritto Graham sull’Atlantic. «Un principio fondamentale del diritto americano è che nessuno, nemmeno il presidente, tanto meno l’ex presidente, è al di sopra della legge e se commette crimini deve risponderne» (...) «Il procuratore generale Merrick Garland sembra finalmente poter perseguire Trump per il tentato colpo di Stato che lui e i suoi co-cospiratori hanno cercato di organizzare dopo aver perso le elezioni presidenziali del 2020: l'elenco delle accuse penali potrebbe includere cospirazione sediziosa, cospirazione per frodare gli Stati Uniti e ostruzione dei procedimenti ufficiali. Le scelte di Garland nei prossimi mesi avranno conseguenze importantissime, soprattutto perché dovrebbe ricordare a tutti che nessun presidente è al di sopra della legge». Il commento di Alessandro Cappelli su Linkiesta.

Leggi tutto...

Trump sta organizzando un nuovo colpo di stato

  • Pubblicato in Esteri

Gli Stati Uniti del dopo Trump. Le cronache raccontano che i trumpiani hanno provato a coinvolgere l’esercito, a piegare le regole costituzionali e le leggi statali a proprio favore, minacciando i funzionari pubblici che avrebbero dovuto ratificare il risultato elettorale a favore di Biden e scatenando le masse di fuori di testa contro chiunque si attenesse al semplice conteggio dei voti. Non ci sono riusciti, ma stanno lavorando perché nel 2024 ce la facciano. Su Linkiesta ne scrive Christian Rocca.

Biden sottovaluta il pericolo Trump. Donald prepara il copo di stato bis

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter