Trump vittima di una persecuzione politico-giudiziaria?

  • Pubblicato in Esteri

La battaglia di Trump per tornare in corsa per le presidenziali del 2024

«Trump non è vittima di persecuzioni politiche», ha scritto Graham sull’Atlantic. «Un principio fondamentale del diritto americano è che nessuno, nemmeno il presidente, tanto meno l’ex presidente, è al di sopra della legge e se commette crimini deve risponderne» (...) «Il procuratore generale Merrick Garland sembra finalmente poter perseguire Trump per il tentato colpo di Stato che lui e i suoi co-cospiratori hanno cercato di organizzare dopo aver perso le elezioni presidenziali del 2020: l'elenco delle accuse penali potrebbe includere cospirazione sediziosa, cospirazione per frodare gli Stati Uniti e ostruzione dei procedimenti ufficiali. Le scelte di Garland nei prossimi mesi avranno conseguenze importantissime, soprattutto perché dovrebbe ricordare a tutti che nessun presidente è al di sopra della legge». Il commento di Alessandro Cappelli su Linkiesta.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Newsletter