Cina e Occidente, dialogo e pace. Un'apertura per il mondo

Cina e Occidente, dialogo e pace. Un'apertura per il mondo

La Cina si riapre all'Occidente

Oggi la Cina, piaccia o non piaccia, c’è ed è quella che è. È logico chiedersi quali motivi e interessi ispirino l’attuale apertura e fanno pensare in questo senso notizie come quelle sulla ridotta crescita del Pil e sulla “frenata demografica”. Ma, quali che siano le ragioni, è evidente che oggi la Cina ha di nuovo bisogno di aprirsi a più intensi contatti internazionali (...) Senza una risposta occidentale, l'apertura verrà meno e la Cina tornerà a chiudersi; se la risposta sarà efficace, condizionerà tempi, modi e obiettivi di tale apertura (influendo, indirettamente, anche sugli sviluppi della società cinese). Il commento di Agostino Giovagnoli su Avvenire.

Newsletter


. . .