Il digitale non è di casa nel nostro Paese

Il digitale non è di casa nel nostro Paese

Una ricerca del Politecnico di Milano dimostra che uno dei motivi principali di arretratezza digitale è il bias, il pregiudizio percettivo dei cittadini nei confronti dello Stato. I cittadini, tutti  noi, non crediamo neppure sia possibile ottenere servizi online. E dunque andiamo allo sportello di persona. Ci vorrà tempo, efficienza e comunicazione perché le cose cambino". L'intervista curata da Massimo Russo su la Repubblica.

I passi lenti del digitale nella p.a.