Confusione nel Palazzo, chi rema contro, chi a favore

C’è un asse, quello governista che spinge per l’alleanza tra il Movimento 5 Stelle e il Partito democratico alle elezioni regionali, ma non è una notizia. La notizia è che ad allinearsi su questo asse, e a sostenere quindi il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, è Alessandro Di Battista, dopo…
Leggi tutto...

Conte: l'Italia s'è desta, la porta in faccia ai Benetton!

Nella maggioranza tutti tirano un sospiro di sollievo per la scampata crisi e per aver escogitato una soluzione che poteva essere adottata due anni fa, ma sotto il tappeto propagandistico di Casalino si annida una semmai accresciuta quantità di polvere. È stata una notte di battaglia, di quelle che lasciano…
Leggi tutto...

Il voto politico slitterà al 2022

A settembre c’è di mezzo il referendum costituzionale che, per far contento Di Maio, pure Matteo aveva sponsorizzato. Doveva tenersi il 29 marzo scorso, causa Covid è slittato al 21 settembre insieme con le Regionali. Vuol dire che, fino a quel giorno, non sapremo da quanti membri verrebbe composto il…
Leggi tutto...

Dai pieni poteri a Salvini (negati) a quelli a Conte

Quando è nato il governo giallorosso, in sostituzione del gialloverde, con maggioranza in Parlamento ma in minoranza nel Paese, lo si benedisse, con qualche ritrosia, sul calcolo di Catalano che avere un partito populista a Palazzo Chigi è meglio di averne due, e nella speranza che il nuovo socio, il…
Leggi tutto...

M5S e Pd, no al centrodestra per il Quirinale

(Per chi nutre ancora dei dubbi...) Questo governo giallo-rosa deve durare per due buonissimi motivi. Da un lato, perché nel gennaio-febbraio 2022 toccherà a questo Parlamento il compito di eleggere il successore di Mattarella ed è preferibile che non ci sia una neo-maggioranza di centrodestra a farlo. Il commento del…
Leggi tutto...