La paura di un successo alle europee del M5S fa 90!

I tecnocrati (Mario Monti in primis) hanno fallito e gli uomini qualunque devono riappropriarsi della sovranità e cercare la salvezza non nelle competenze ma nell’azione collettiva. Il comico Beppe Grillo conquista tanti voti fra i giovani, i maschi, le persone più istruite e quelle economicamente più attive. E' palese l'insoddisfazione e l'insofferenza di buona parte degli italiani per quanto la vecchia politica ha saputo (o meglio, non ha saputo) fare: disastri uno dietro l'altro. Il politologo Giovanni Orsina, su La Stampa. analizza le performance del movimento protestatario dei grillini che non si caratterizza per la sua anti-politica, bensì per la sua politica-contro il sistema dei partiti attuali. Tutti.

La politica-anti del M5S

Leggi tutto...

La disperazione di milioni di italiani sostiene i grillini

Il movimento fondato dal comico genovese cresce a dismisura nei consensi, in particolare nella fascia delle persone più giovani. Il M5S, criticando ferocemente il sistema dei partiti e della classe politica, ha fatto il salto di qualità. E le sue potenzialità di sviluppo non sono esaurite: perché esiste nel nostro paese un serbatoio di voti determinato da potenziale un serbatoio di insoddisfazione e di scontento nell'opinione pubblica molto ampio. Il politologo Piero Ignazi ne scrive su L'Espresso.

Esplode il malcontento, terreno di coltura ideale per il M5S

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS