Erdogan e i migranti nei Balcani e nel Sahara

  • Pubblicato in Esteri

Erdogan il Sultano e il presidente russo Vladimir Putin sarebbero pronti a spartirsi la Libia e a esercitare la loro pesante influenza non solo nel quadrante Orientale ma anche nel Mediterraneo Occidentale. E’ questo che manifestano le manovre aeronavali turche a largo delle coste libiche e lo schieramento dei jet russi nella base di Jufra che, secondo alcuni analisti, avrebbero parzialmente sostituito i mercenari russi della Wagner. Ankara ripercorre i sentieri ottomani e vuole di nuovo insediarsi in Tripolitania da cui era stata cacciata nel 1911 dall’Italia di Giovanni Giolitti in seguito alla guerra italo-turca, Mosca invece punta a farlo in Cirenaica. Il commento di Vittorio Da Rold su Business Insider.

I turchi ormai governano la vigenda migranti, da sud e da est

Leggi tutto...

Renzi assomiglia a Berlusconi, Craxi o Giolitti?

A chi somiglia veramente Renzi? Non sono certo il primo a porre questa domanda. Molti hanno scritto che somiglia a Berlusconi, altri addirittura a Craxi. Anch'io ho colto alcuni tratti di somiglianza a Berlusconi e qualcuno anche con Craxi. Ma il vero personaggio cui somiglia molto credo che Renzi non lo sappia: si chiama Giovanni Giolitti. Mi direte che è un paragone di troppo alto livello e certamente è così, ma per alcuni aspetti fondamentali queste due figure che distano di quasi due secoli tra loro si comportano in modi analoghi. Le considerazioni di Eugenio Scalfari su la Repubblica.

Federica Guidi inguaia Matteo

Leggi tutto...

Dall'8 settembre, i temi sul tavolo del governo

Il governo pensa al Mezzogiorno. Il punto che realmente bisognerebbe portare avanti è quello di far nascere ed educare una nuova classe dirigente e politica. I partiti nel Sud sono riserve di caccia, emirati, lobby, "ascari" come Salvemini chiamava i sostenitori di Giolitti. Dopo più d'un secolo i tempi non sono affatto cambiati. La gente onesta e consapevole del Sud è sempre più tentata dall'astensione. Oppure dal votare per gli "sceriffi" e gli "sceicchi"; ma non sarà un bel risultato. Il resto, l'occupazione, il sostegno dei poveri, gli investimenti, l'andamento del reddito, sono, questi sì, obiettivi dove il governo è concretamente impegnato e gode anche del sostegno di Mario Draghi. L'editoriale di Eugenio Scalfari su la Repubblica.

Il mondo è in subbuglio e l'Italia arranca

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS