Meloni deve dimostrare di saper governare, pacchia finita!

Con FdI a Palazzo Chigi, gli scogli da affrontare per Giorgia

La premessa a questo tour de force è la composizione di un esecutivo con alleati frastornati dalla sua schiacciante vittoria. Con Matteo Salvini annichilito da un 8,9%, a un’incollatura da Silvio Berlusconi (...)  Le nostre elezioni di mid term che misureranno il sentimento saranno le europee del 2024 (...) La vincitrice dovrà infilare la testa nella tagliola europea, dovrà seguire, almeno nei primi tempi, il sentiero aperto da Draghi. Senza avere l'esperienza, la preparazione tecnica e l'autorevolezza di Draghi. Il commento di Amedeo La Mattina su Linkiesta.

 

Leggi tutto...

I numeri di Draghi e Franco decisivi per il nuovo Governo

Qualsiasi sia l'esito delle elezioni, bisogna fare scelte precise e agire rapidamente

“Il Governo (dimissionario, ndr) rimane impegnato nel disbrigo degli affari correnti, nell’attuazione delle determinazioni già assunte dal Parlamento e nell’adozione degli atti urgenti (...) Spetta al nuovo Governo riempire il quadro della prossima legge di bilancio di contenuti (...) Se viene mantenuto un limite all'indebitamento pari al 3,9% del prodotto lordo l'anno prossimo, come previsto nel Def, non ci sarà davvero spazio per scostamenti. Il commento di Stefano Cingolani su il Sussidiario.

Leggi tutto...

Meloni vuole che Draghi le risolva i problemi

La furbata di Giorgia Meloni!

Se non fosse una cosa maledettamente seria, ci sarebbe da ridere. Ora tutti i leader che hanno fatto cadere Mario Draghi sfilano sotto il suo balcone di Palazzo Chigi per chiedergli, accorati e a gran voce, di pagare le bollette alle imprese e alle famiglie (...) In Italia non può scoppiare una rivoluzione perché ci conosciamo tutti (direbbe Leo Longanesi), eppure è quello che teme uno dei consiglieri più ascoltati di Meloni.Il commento di Amedeo La Mattina sul sito Linkiesta.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS