Governo Meloni, primi passi fragili e litigi inutili

Le incertezze di Giorgia che a Palazzo Chigi fatica a dettare la sua linea

Giorgia Meloni ce la mette tutta, è sicura di saper quel che vuole, ma poi si disperde in liti da cortile con gli idioti che le danno della pescivendola, i sabotatori a cottimo che cercano di aprire un caso perché si è portata in viaggio la figlia, o stizzendosi con quei giornalisti che «meglio che lasciamo perde, va», tutti dettagli che frenano il suo decollo da statista. (...) Occorrerebbe una visione politica forte e limpida come quella di Paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Francia o la Germania dove non si erogano fondi a pioggia sulla sola base di dichiarazioni fasulle, ma dove è lo Stato che va a cercare i suoi cittadini in difficoltà per restituirli al recupero della propria dignità. Il commento di Paolo Guzzanti su il Giornale.

Leggi tutto...

L’incontro Calenda-Meloni è un raro caso di buona politica

Terzo Polo parla con Giorgia Meloni. Dov'è lo scandalo?

Siamo una democrazia parlamentare e il Parlamento dovrebbe servire, come dice la parola, a parlarsi. A dichiarare la propria linea politica e a confrontarsi sul merito delle questioni con l’obiettivo di convincere alleati e avversari della bontà delle proprie proposte legislative (...) Luigi Einaudi, che dall'esilio, nel 1939, agognava una democrazia parlamentare basata sulla "discussione" e sul "compromesso" in cui le forze di opposizione onorano la propria funzione se e quando riescono anche solo a "modificare la dizione di un articolo" o a "far introdurre un nuovo comma" in una leggeIl commento di Andrea Cangini su Formiche.

Leggi tutto...

Convergenze di necessità sulla legge di bilancio

La prima manovra di bilancio di Giorgia Meloni

L’impianto può e deve ancora migliorare. Il dialogo sul Reddito di cittadinanza, una misura di civiltà, deve continuare perché, come molti hanno sottolineato, la distinzione tra “occupabili” e “non occupabili” ha poco senso in presenza di working poor (occupati con salari miseri per i quali il reddito di cittadinanza aiuta a uscire dalla soglia di povertà e a mantenere famiglie e minori per definizione “non occupabili”) (...) Siamo il "paradiso delle rinnovabili" ha detto Giorgia Meloni nel suo discorso inaugurale di presidente del Consiglio, e solo qualche giorno fa il premier inglese Sunak ha annunciato l'obiettivo di indipendenza energetica britannico da realizzare con le rinnovabili. Su questo fronte, il governo Meloni può e deve fare un deciso salto di qualità rispetto al passato.Il commento del prof. Leonardo Becchetti su Avvenire.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS