Allarme a Palazzo Chigi, voltagabbana in azione

«Questa Donatella Conzatti, già passata con Renzi, era stata eletta coi voti del centrodestra e della Lega e ora si sveglia renziana. A me queste persone mi fanno schifo. Bisogna intervenire sul vincolo di mandato quando avremo i numeri. Non voglio le gabbie, ma quando passi da un lato all’altro…». Il secondo: «Dobbiamo metter fine al mercato delle vacche sia dei parlamentari che passano nei gruppi sia dei gruppi che li fanno entrare. Credo sia giunto il momento di introdurre in Italia il vincolo di mandato. Come e con quale formula costituzionale vedremo, ma è arrivato il momento di dire che, se vieni eletto con una forza politica e poi passi in un’altra forza politica, te ne vai a casa» Le considerazioni di Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera.

Di Maio ed il vincolo di mandato dei parlamentari

Leggi tutto...

La lezione di Francesco Cossiga già nel 1991

Cossiga verga righe di fuoco, demolendo il bicameralismo perfetto («già all'inizio degli anni cinquanta il problema di fondo irrisolto») e attaccando al cuore il "Sistema" con affermazioni di attualità sconcertante (e che denunciano l'enormità del tempo perso (...) Il decreto-legge, essendosi ormai verificata una effettiva alterazione dell'ordine delle fonti normative, sia divenuto, quasi paradossalmente, non solo uno, ma lo strumento ordinario della normazione nel nostro Paese. Il commento di Andrea Camaiora sul sito linkiesta.it.

La lezione di Francesco Cossiga del 1991

Leggi tutto...

Il Belpaese nello stagno di una cattiva politica

Una fotografia del’Italia di oggi: un Paese che sembra non sapere più che cosa è né cosa vuole essere; senza idee, senza strategie, senz’anima, sempre più terra di diseguaglianze e di povertà. Un Paese senza Stato, perlopiù sporco e malandato, spesso invivibile, incustodito e inerme di fronte a chiunque voglia prenderselo. E perciò tentato per disperazione dalle sirene di ogni avventurismo politico. È giunta l’ora di pensare in modo netto e forte. Di cominciare a pensare in termini di vera e propria salvezza della Repubblica, come fu altre volte nella nostra storia allorché si trattò di salvezza nazionale. Stiamo attenti: il punto di non ritorno potrebbe essere più vicino di quanto crediamo. L'editoriale del prof. Ernesto Galli Della Loggia sul Corriere della Sera.

Un'Italia allo sfascio, in balìa di avventurismi

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS