Opportunità ma anche rischi per il Conte 2

Il governo Conte 2 è il risultato di una operazione di grande abilità politica, che mette fuori gioco Matteo Salvini e i suoi deliri sovranisti, restituisce alla democrazia parlamentare le sue prerogative, mette finalmente al mondo quell’alleanza “naturale” tra Pd e M5s strangolata nel 2013 dall’intemperanza grillina e nel 2018 dai popcorn renziani, riunifica il popolo del centrosinistra transfugo nella protesta pentastellata o disperso nell’astensione, restituisce al Pd il suo ruolo di perno del sistema politico e di “partito della nazione”. Il commento di Ida Dominijanni sul settimanale Internazionale.

Scommesse su Conte 2

Leggi tutto...

I pregi non riconosciuti della scuola italica

  • Pubblicato in Cultura

La scuola italiana è migliore di quel che, a prima vista, si potrebbe pensare. Il punto non sia fare lavorare gli studenti in esperienze come McDonald’s, ma pensare a come rivalutare il liceo, che fornisce un curriculum di enorme qualità e di dissonante originalità rispetto agli standard internazionali. Neanche ad Eton studiano filosofia e storia dell’arte bene come nelle scuole pubbliche italiane: perché non valorizzare questa specificità nel contesto di un capitalismo moderno, più networked e digitale? L'opinione di su Il Sole 24 Ore.

Contrordine, i licei italiani sono i migliori

Leggi tutto...

Riprendere il dossier "riforma delle istituzioni"

Il ministro Carlo Calenda: «Abbiamo perso la sfida della costruzione di un sistema più forte ed efficiente. Ritengo questo nodo fondamentale in uno scenario internazionale pieno di incertezze. La sicurezza nazionale viene messa a rischio da un sistema che rallenta l’implementazione delle decisioni, favorisce il prosperare di particolarismi e ci trasforma nella Repubblica dei ricorsi al Tar e dei feudi locali. La prossima legislatura dovrà avere al centro questo tema, diventato tabù dopo il referendum. Forse la strada giusta, per aumentare il coinvolgimento dei cittadini, potrebbe essere quella di un’assemblea costituente». L'intervista di Lorenzo Salvia sul Corriere della Sera.

Il ministro Calenda, le riforme nel cassetto

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS