La falla cinese indebolisce l’Italia: gli Usa cercano risposte

  • Pubblicato in Esteri

Il Governo guidato da Conte ha firmato (unico in Europa) un documento che rappresenta un viatico politico fortemente apprezzato da Pechino (...) Draghi ha preso le distanze dalla politica filo-cinese del M5S, tuttavia la domanda è fino a che punto arriverà un'Italia sempre tentata dalla politica dei due forni che questa volta rischia di diventare dei tre forni, perché oltre a Pechino c'è anche Mosca. Il commento di Stefano Cingolani su il Sussidiario.

Tra Joe Biden e Mario Draghi c'è intesa su tutto

Leggi tutto...

Sonoro ceffone di Mattarella a Grillo e Rousseau

Sei d’accordo che il Movimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super ministero della transizione ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal Movimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?”. Lo sconcertante quesito sulla piattaforma Rousseau per indirizzare il voto degl iscritti grillini. Genialata di Beppe Grillo e Luigi Di Maio, il governista.

I bastoni del M5S tra le ruote di Mario Draghi

Leggi tutto...

Appello del Colle ai partiti sconfitti (Pd compreso)

Il referendum ha sancito il successo del M5s, nato sull’onda del Vaffa, e di cui spesso lo stesso Grillo si è vantato dicendo che il merito maggiore del Movimento era quello di avere controllato la protesta popolare. È bastato, però, che il M5s andasse al governo perché il suo appeal venisse meno e, via via, scemasse nelle elezioni europee e in quelle regionali. Il risultato dei candidati e delle liste del M5s è deludente non solo perché, come è stato detto, hanno sbagliato la campagna elettorale regionale, che di per sé costituisce un problema ulteriore del Movimento, quanto soprattutto per una mancanza ormai di ruolo. Il commento di Stelio Mangiameli su il Sussidiario.

L’insoddisfazione politica ha investito tutti i partiti politici

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS