Donne di potere: Maria Elena Boschi

Il ministro delle riforme Maraia Elena Boschi

Se a tutto ciò si aggiunge la percezione che, come invero altri suoi colleghi, il ministro delle riforme sia giunta a ricoprire quel ruolo con un curriculum un po’ debole rispetto alle responsabilità assunte e anche grazie all’indiscussa fedeltà 
al leader, in conclusione si direbbe 
che una delle innovazioni del governo 
Renzi sia quella di legittimare, nel secondo decennio degli anni duemila, immagini antiche – la donna tradizionale, fedele e perciò meritevole, seducente agli 
occhi degli uomini, dolce e accogliente - che è piuttosto dubbio siano in grado di rappresentare modelli di ruolo utili per una nuova affermazione delle donne sulla scena pubblica. Così la politologa Sofia Ventura su L'Espresso.

Maria Elena Boschi, l'amazzone di Matteo