L’arma dell’Italia che spaventa Bruxelles e la Germania

L’arma dell’Italia che spaventa Bruxelles e la Germania

L'arma dell'Italia per spaventare la Germania e l'Europa

Caduto Draghi, tira un’ariaccia. Aria di dossieraggi, trappoloni, polpette avvelenate, ingerenze più o meno palesi. E tranquilli, il Copasir ha già detto di essere sull’attenti per quanto riguarda il rischio di destabilizzazioni esterne del voto. Tradotto, poche settimane e arriverà la versione all’amatriciana del Russiagate. La speranza è che la gente risponda con il voto allo stesso modo riservato a Hillary Clinton nel 2016. Perché signori, qui c’è poco da stare tranquilli (...) Se l'Italia dovesse abbandonare l'Eurozona o venirne buttata fuori, Berlino e gli altri correntisti di Target2 andrebbero incontro a una sobria perdita potenziale di 627 miliardi di euro. Il comento di Mauro Bottarelli su il Sussidiario.