La guerra dei sindaci e il ballottaggio a Roma e Torino

La guerra dei sindaci e il ballottaggio a Roma e Torino

C’è una vecchia striscia di quel genio di Charles Schulz nella quale Charlie Brown aspetta che cada una altissima palla da baseball e dice a sé stesso: «Se la prendo sarò un eroe, se non la prendo sarò un verme». Ora – termini a parte – Roberto Gualtieri si trova un po’ nelle stesse condizioni, se diventa sindaco di Roma il ko alla destra avrà il suo sigillo, se perde sporcherà la vittoria nazionale del Partito democratico. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

Ai partiti interessa chi piazzare a Roma e Torino, centrodestra nel caos