Con Draghi la costruzione europea deve darsi un’anima

Con Draghi la costruzione europea deve darsi un’anima

Scrive Antonio Gramsci nei suoi Quaderni, pag. 957: “il fatto che il ‘progresso’ si verifica sempre come reazione delle classi dominanti al sovversivismo sporadico e disorganico delle masse popolari con ‘restaurazioni’ che accolgono una qualche parte delle esigenze popolari, quindi ‘restaurazioni progressive’ o ‘rivoluzioni-restaurazioni’ o anche ‘rivoluzioni passive’”. Le riflessioni del prof. Giulio Sapelli su l'Occidentale.

E' l'ora di SuperMario