Un governo Draghi europeista di crescita, non di austerità

Un governo Draghi europeista di crescita, non di austerità

Le consolidate capacità di mediazione e di compensazione dei pesi e delle rilevanze politico-economiche che Mario Draghi è chiamato a esercitare saranno una dimostrazione della capacità dell’Italia di sopravvivere piuttosto che di risollevarsi. Per questo ci vuole ancora tempo e il ritorno della lotta politica e di una Costituzione europea. Il commento del prof. Giulio Sapelli su il Sussidiario.

All’Europa si deve dare una Costituzione. È sempre più urgente