Il Pd sostituirà Conte prima del semestre bianco

Il Pd sostituirà Conte prima del semestre bianco

Al netto del caos del voto serale in Senato, tra ritardi e tempi supplementari per due parlamentari eternamente indecisi, la fiducia a Giuseppe Conte (156 sì, 140 no, 16 astenuti a Palazzo Madama) consegna al Paese un governo in carica con un premier logoro. Doveva "asfaltare" Matteo Renzi e rilanciarsi dopo aver raccolto un drappello di "costruttori volenterosi": ha fallito su entrambi i fronti. Renzi è fuori ma astenendosi non spranga le porte e si tiene le mani libere per rientrare in un secondo momento, mentre il reclutamento dei nuovi responsabili è stato piuttosto deludente. L'interessante lettura della crisi più pazza del mondo da parte di Antonio Fanna su il Sussidiario.

Lo scherzetto del Pd a Conte