Che ne è del favoloso «modello italiano»?

Che ne è del favoloso «modello italiano»?

Il film è sempre lo stesso, eppure continuiamo a discutere di come potrebbe andare a finire. L’unica sostanziale differenza, tra il film di questa estate e quello di oggi, è che questa estate, al termine del micidiale lockdown nazionale di marzo e aprile, i contagi erano quasi azzerati. Oggi sono decine di migliaia. (...) Siamo da settimane il Paese con più morti di covid in Europa e ai primissimi posti nel mondo in questa non onorevole classifica. In termini assoluti, da giorni siamo secondi solo agli Stati Uniti, che hanno oltre il quintuplo dei nostri abitanti. Il commento di Francesco Cundari su Linkiesta.

Zona gialla per tutti a Natale! A gennaio si ritorna arancione o peggio