Salvini deve scegliere: restare capo o diventare leader

Salvini deve scegliere: restare capo o diventare leader

Causa il declino degli ultimi mesi, Matteo Salvini non ha più la forza di imporsi ai suoi alleati (...) Tra liberi ed eguali l'arroganza è un ostacolo, la sottomissione non può essere contemplata. Ne consegue che Salvini, per promuovere l'unità della destra, dovrà cambiare atteggiamento, cioè se stesso. Investendo sugli alleati, valorizzandone le qualità, facendosi concavo e convesso come capitava a Berlusconi quando era lui a guidare: non gli piaceva ma fu costrettoIl commento di Ugo Magri su Huffington Post.

Maggioranza nel caos, sul centrodestra non va meglio!