Post referendum, deve nascere una nuova forza riformista

Post referendum, deve nascere una nuova forza riformista

Tutto l’establishment, ma anche il più sprovveduto dei grillini ha ormai capito che senza l’Europa l’Italia sarebbe fatta a pezzi dagli spread, dai rating, dalle speculazioni finanziarie. Conte e Zingaretti hanno guadagnato un po’ di tempo e un po’ di stabilità. Guai a pensare, come fa il vertice PD, che si è trattato di una vittoria che porta governo e maggioranza ad arrivare tranquillamente fino al 2023. Il commento di Fabrizio Cicchitto e Biagio Marzo su Il Riformista.

C'è bisogno di vere riforme, la riduzione dei parlamentari non aiuta