Conte in versione Prima Repubblica

Conte in versione Prima Repubblica

Il banchiere è diventato una sorta di spettro per l’inquilino di palazzo Chigi, che ovviamente vede come fumo negli occhi qualsiasi ipotesi di governo di unità nazionale o formule di questo tipo. E quindi, appena avuta l’opportunità, alla prima uscita dopo un lungo silenzio estivo, Conte utilizza un metodo da “Prima Repubblica” per allontanare l’ipotesi Draghi dai palazzi romani: lodi pubbliche, tanto miele e riconoscimento di uno standing superiore alle beghe da cortile della politica italiana. “Quando si invoca Draghi penso lo si tiri per la giacchetta. Il commento di Gianni Del Vecchio su Huffington Post.

Conte teme Draghi