Abbiamo un governo-tentenna

Abbiamo un governo-tentenna

Il presidente del Consiglio rischia di fare la fine di Massimo D’Alema che giusto vent’anni or sono era capo del governo e cercava la famosa legittimazione popolare che non aveva avuto, avendo fregato la sedia a Romano Prodi con bell’astuzia, e decise di avere alle Regionali il bagno di consensi che ne avrebbe assicurato imperituro potere: ma invece ne ricavò un “bagno” politico, nel senso che, perdendo un po’ di regioni, dovette lasciare Palazzo Chigi per non tornarvi mai più. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

Conte, Pd e M5S in surplace, il governo si ricordi di D'Alema 20 anni fa