La Grande Semplificazione di Palazzo Chigi

La Grande Semplificazione di Palazzo Chigi

Riuscirà l’uomo che ha creato una selva di task force, prodotto Dpcm e Faq come se piovesse, redatto un decreto di 500 pagine, a diventare il demiurgo della Grande Semplificazione? È una delle tante nemesi di questo tempo strano: l’avvocato civilista Giuseppe Conte, incline più al garbuglio che alla chiarezza, si propone – «tempo due o tre settimane», ha detto su uno scalone del Senato – nientemeno di varare un decreto che semplifichi le procedure per far ripartire più speditamente un Paese con le gomme a terra aggredendo le irrazionalità del sistema delle opere pubbliche. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

La sfida all'OK Corral tra Chigi e la burocrazia