Questa Europa è morta!

Questa Europa è morta!

Oggi siamo davanti a un passaggio ineludibile. L’Europa può essere addomesticata (non è mai successo) tagliando qualche unghia tedesca o di altro Paese del Nord, oppure bisogna prendere atto che i destini si stanno separando, che secoli di storia, che hanno fatto parlare del valore degli elementi unitari del Continente, dimostravano anche l’irreversibilità della diaspora, delle forze centrifughe. Non siamo la stessa Europa (...) La sinistra per la prima volta nella sua storia recente deve anticipare le scelte e le autocritiche e mettersi alla testa di un largo schieramento e movimento che dica: con questa Europa no. Per fermare il sovranismo di Viktor Orban e degli altri amici dei sovranisti di casa nostra. Il commento di Peppino Caldarola su Lettera 43.

Europa matrigna!

Articoli correlati