I partiti in confusione totale sulla legge elettorale

I partiti in confusione totale sulla legge elettorale

L’anno è iniziato con la sentenza della Corte costituzionale sulla richiesta di referendum abrogativo della legge elettorale vigente e con la proposta di nuova legge elettorale del presidente della Commissione affari costituzionali della Camera dei deputati. La richiesta referendaria, caldeggiata dalla Lega, mirava alla soppressione dei collegi plurinominali. La proposta del presidente della Commissione affari costituzionali, che ha l’appoggio delle forze ora al governo, va nella direzione opposta, della soppressione dei collegi uninominali (con clausola di sbarramento del cinque per cento e con il cosiddetto diritto di tribuna per le forze politiche minori). Le riflessioni del prof. Sabino Cassese sul Corriere della Sera.

La legge elettorale che nessun partito vuole (e che piacerebbe agli italiani)