Conte in Senato, caos nel governo

Conte in Senato, caos nel governo

Non si era mai visto un presidente del Consiglio parlare, in un’Aula del Parlamento, di fronte ai banchi vuoti del partito di maggioranza relativa che lo ha espresso. E, con l’eccezione di Fraccaro che non poteva non esserci per ragioni regolamentari, parlare da solo tra i banchi del governo, senza altri ministri del Movimento. Una protesta confusa, imbarazzata, mal gestita, verso Salvini - così è stato spiegato in modo balbettante - che si è trasformata in un clamoroso boomerang. Rivelandosi per quel che è: la fotografia di un governo che non c’è più. E di una crisi politica di fatto che precipita, per la prima volta, in un’Aula del Parlamento. Il commento di Alessandro De Angelis su Huffington Post. 

M5S ko, la figuraccia in Parlamento, Conte contro tutti