Il dilemma, oggi, del centrosinistra

Il dilemma, oggi, del centrosinistra

In una democrazia «stare all’opposizione», «essere opposizione», può significare due cose distinte. La prima e più ovvia, non condividere il programma politico della maggioranza e contrastarlo. La seconda, invece, avere un’identità — cioè un sistema di valori e di prospettive, una visione del mondo — diversa ed opposta rispetto agli orientamenti generali dominanti nella società. I grandi partiti della sinistra — di una sinistra quasi sempre socialista — sono stati un esempio classico di sovrapposizione tra i due aspetti di cui ho appena detto. Il commento del prof. Ernesto Galli Della Loggia sul Corriere della Sera.

Cosa deve fare la sinistra per non scomparire