Il vicolo cieco in cui si agita il Quirinale

Il  vicolo cieco in cui si agita il Quirinale

Col Rosatellum per due terzi proporzionale, si ritorna alle origini, quando la nascita dei governi veniva scandita da regole che agli attori attuali forse sfuggono. Sergio Mattarella ne possiede il know-how, un po’ perché appartiene a un’altra generazione e poi, se non bastasse l’anagrafe, in quanto prof di diritto parlamentare. Insomma, dal 5 marzo si muoverà lungo i binari della prassi codificata nell’arco di 50 anni, in modo trasparente e soprattutto prevedibile.  L'editoriale di Ugo Magri su La Stampa.

Mattarella: "No a un Gentiloni bis"