Matteo fa macchina indietro, non cambia più verso!

Cottarelli e Renzi, immagine da internet

Oggi si capisce perché Cottarelli ha lasciato il suo incarico. Con il premier non era in sintonia. Lui voleva i fatti (una scure sulle società partecipate da comuni e regioni, e così via), Renzi al di là delle dichiarazioni di principio, pretendeva che lo status quo non venisse assolutamete modificato. Il commissario alla revisione della spesa voleva ridurre da 8 mila a 1.000 le società partecipate. Si illudeva: sono un paracadute per gli esodati della politica. Le considerazioni di Sergio Rizzo sul Corriere  della Sera.

Matteo ricicla i rifiuti della politica