Caro avvocato Conte, i nodi vengono al pettine

Il governo Conte-Di Maio-Salvini non sopravviverà al test elettorale del 26 maggio ma continuerà a essere vivo e vegeto. Si sopravvive, anzi si tira a campare (Andreotti diceva: sempre meglio che tirare le cuoia), se si tergiversa sulle questioni di fondo, si pesca nell’ambiguità, si gioca con i numeri, si…
Leggi tutto...

La confusione regna sovrana a Palazzo Chigi

Deficit, diritti, grandi opere: retromarce all’ultimo minuto per non spiegare i motivi«Il tiro, maledizione, ribattuto / sulla linea dell’ultima convulsa / mischia a portiere /nettamente fuori casa, fuori causa», scriveva il poeta Giovanni Raboni nei versi dedicati al gol con cui il calciatore Renato Cesarini decideva all’ultimo minuto un’Italia-Ungheria del…
Leggi tutto...

Di Maio e Salvini: e chi li caccia da Palazzo Chigi?

La politica è fatta di tre componenti: l'interesse, l'ideologia e il potere. La gente appoggia un certo partito politico perché spera che soddisfi certi suoi bisogni, certi suoi desideri. (...) Conquistato il potere, i due partiti al governo oggi non vogliono certo perderlo e faranno di tutto per tenerlo i…
Leggi tutto...

L'azzeccagarbugli Conte al lavoro

Piuttosto che affrontare la scalata dell'Everest con la prossima legge di bilancio, che dovrà partire inevitabilmente da almeno 30 miliardi di euro tra clausole di salvaguardia e correzione bis di primavera, l'esecutivo Conte sembra attratto dall'infilarsi nella turbolenza del buco, non quello dei conti pubblici, ma della montagna della Tav,…
Leggi tutto...

I limiti del governo giallo-verde

Le promesse del governo giallo-verde fanno esplodere le contraddizioni di un’alleanza politica che non potrà reggere alla prova dei numeri, sopratutto dei fatti. Quando questi restano aleatori e gli elettori non percepiscono alcun miglioramento della loro situazione economica, beh, sono scontati gli esiti. E lo confermano i risultati elettorali delle…
Leggi tutto...