Lo spread vola, è un ritorno al 2011?

Molti lo temono. Certo è che la manovra che sta predisponendo l’esecutivo gallo-verde sta incontrando critiche a non finire. Su più fronti, sia interno (la variegata opposizione rappresentata dal partito democratico guidato pro tempore da Maurizio Martina, da Forza Italia, da Liberi e Uguali e da Fratelli d’Italia), sia esterno,…
Leggi tutto...

Di Maio, Salvini e il due di picche, l'arma segreta

I leader della Lega e dei Cinque Stelle sono impegnati a rovesciare un equilibrio politico europeo, prima che a costruire un nuovo equilibrio economico italiano. Hanno capito che non possono conseguire il secondo obiettivo se non hanno raggiunto il primo obiettivo. Il commento di Sergio Fabbrini su Il Sole 24…
Leggi tutto...

Il governo dei neofiti vuole lasciare la Casa Europea

Padroni a casa nostra? Sì, ma… la casa dov’è? A quanto pare, non (più) in Europa, dove stan di casa le detestate élite continentali. Impauriti dal mondo, torniamo allora a disegnare planimetrie più strette. Il fenomeno del momento riguarda la controversa categoria del sovranismo, che tuttavia – come abbiamo scritto…
Leggi tutto...

Il governo giallo-verde sfida Juncker e Moscovici

L’annuncio del governo di un deficit al 2,4% per i prossimi tre anni è fondato su previsioni di crescita irrealistiche, che implicano un deficit ben più alto. Ciò ha fatto bruciare alla Borsa di Milano 22 miliardi (l’1,27% del Pil) di capitalizzazione in un solo giorno. Ma per Di Maio…
Leggi tutto...

L'aumento dello spread, l'incubo di Matteo e Luigi

Palazzo Chigi teme un attacco speculativo che ci può riportare indietro nel tempo: c'era il governo Berlusconi che nel 2011 fu letteralmente spazzato via a suon di... spread alle stelle. E l'Italia finì nelle stalle! Oggi, dopo l'avvento di un cosiddetto giallo-verde, con due vice presidenti del Consiglio che sbraitano,…
Leggi tutto...