Manovra, il Parlamento svilito

L’esecutivo a tinte gialloverde ha lasciato il campo soltanto a leggi di stampo governative.Disegni di legge voluti fortemente da Salvini o da Di Maio, o tutt’al più conversioni di decreti di legge, caldeggiato dall’uno o dall’altro vicepremier. Ecco, il più delle volte i parlamentari si ritrovano davanti un provvedimento blindato…
Leggi tutto...

I leader, o sedicenti tali, "assassini" dei partiti storici

Quando il partito personalizzato diventa partito personale, le cose si fanno complicate. Il partito inizia e finisce con il leader. La successione è impraticabile: è il caso di Berlusconi e Forza Italia. Singolarmente, sembra però seguire una strada non molto diversa anche un partito che, al contrario, vanta una lunga…
Leggi tutto...

Casa Italia, democrazia in pericolo

Le democrazie che restano a lungo senza opposizione o con una opposizione troppo debole, impotente, corrono gravi pericoli. Dopo la stangata del 4 marzo l’opposizione in Italia non si è ancora ripresa. Era inevitabile che il processo di rinnovamento fosse lento, complesso e tormentato. Ma se esso dovesse durare troppo…
Leggi tutto...

Braccio di ferro tra Roma e Bruxelles

Dietro la contesa che oggi oppone l’Italia all’Unione Europea c’è senz’altro la determinazione da parte del governo gialloverde di ingaggiare un braccio di ferro suicida con Bruxelles per far prevalere a tutti i costi la propria volontà sulle regole comunitarie. Ma quella contesa, al di là della volontà e della…
Leggi tutto...

Rissa nel governo gialloverde

Salvini e Di Maio contro l’Europa. Tria contro Salvini e Di Maio. Salvini contro Di Maio. I Cinque Stelle contro Di Maio. Mattarella contro Salvini e Di Maio. Ci perdonerete se abbiamo dimenticato qualche fronte aperto, ma la sostanza è più o meno la stessa: che mentre la crescita economica…
Leggi tutto...