La nostra classe politica è rinunciataria

Una politica che rinuncia a impugnare la legge, a far valere comunque il principio di legalità, è una politica che rinuncia al proprio potere e allo stesso tempo mina lo Stato decretandone l’inutilità. Rinuncia alla propria ragion d’essere e si avvia consapevolmente al proprio suicidio. Non è quello che sta…
Leggi tutto...

Le vere riforme che non si riescono a fare

Forse è arrivato il momento di chiedersi se non sia il caso di intervenire col bisturi sulla prima parte della Costituzione, sui famosi principi. Dagli anni Ottanta dello scorso secolo (si cominciò allora con la Commissione Bozzi) fino al referendum costituzionale del dicembre scorso, i tanti tentativi — tutti falliti…
Leggi tutto...

E' di nuovo scontro tra la politica e la magistratura

Siamo tutti garantisti? No, in effetti, proprio no. Molti italiani pensano che ’sta roba del garantismo sia l’ennesima trovata dei politici per difendere se stessi e i loro amici. Qualche volta quei politici sono anche disponibili a difendere gli amici dei loro avversari sperando che il favore venga prima o…
Leggi tutto...

Italia, burocrazia da terzo mondo

Siamo gli ultimi, la burocrazia ci incalappia Fatta 100 la frontiera tecnologica di come una burocrazia di un Paeseavanzato può gestire regolamentazione, risorse umane, incentivi, servizi pubblici, trasparenza dei processi decisionali (caso in specie: il Canada o la Nuova Zelanda), l’Italia è a 20. La media dei Paesi economicamente avanzati…
Leggi tutto...

Cresce la sfiducia nei nostri politici

Lo sguardo degli italiani è pervaso da sfiducia, verso un passato che non passa. E non cambia. Leader, partiti e anti-partiti. Sono tutti là in fondo. Salvini e la Lega, poco sopra il Pd. Vicino al M5s c’è Fi. In fondo a tutti, come sempre, Silvio Berlusconi. L’Uomo Nuovo degli…
Leggi tutto...