Sapore di Shoa a Pyongyang

Ciò che i nazisti hanno fatto non è qualcosa che appartiene al passato: succede ancora oggi. La differenza è che ora si tratta di un altro folle dittatore; dittatore che un giorno potrebbe fare la stessa, identica cosa ai prigionieri politici detenuti nei campi. E se la comunità internazionale e…
Leggi tutto...

L'Onu è scomparsa: chi l'ha vista?

Ci vuole uno strumento per guidare il pianeta fuori dal disastro. Esiste a New York, in una piccola isola al centro dell’East River, tra Manhattan e Queen’s, un parco e una grande pietra dedicata a Roosevelt su cui sono incise le parole del suo discorso più bello: “Ciascuno, in ogni…
Leggi tutto...

O l'Ue cambia registro (e parla meno tedesco)...

... o si disintegra. Sentimenti nazionalisti e spesso anche anti-semiti, pulsioni più o meno violentemente anti-Europa e anti-immigrati, non importa se Ue o no, crescono incontrando dovunque partiti vecchi e nuovi ansiosi di interpretarli. Certo, non sono (ancora?) al potere ma sono sempre più in grado, in parlamento o fuori,…
Leggi tutto...

Raccapriccianti le scene di tortura dei fondamentalisti islamici

I guerrieri dell’Isis hanno avuto l’idea perversa - probabilmente spinti da un istinto antistorico di grande forza - di tornare alla rappresentazione pubblica della tortura. Perché di supplizio si tratta, e non solo di morte. L’umiliazione del nemico, il ridurlo a un simbolo, togliendogli ogni dignità e identità umana, fa…
Leggi tutto...

Il mondo ha i suoi problemi, non ci voleva anche la crisi ucraina

Dobbiamo parlare dell’interesse dell’Italia, membro non ambiguo dell’Alleanza ma proprio per questo autorizzato a portare avanti nel suo ambito i propri punti di vista. Mentre siamo concordi sulla necessità di fermare l’avventurismo putiniano sia tracciando una linea ferma (quella dell’Art. 5 del Trattato Atlantico) sia operando per rafforzare lo Stato…
Leggi tutto...