Il comunismo a Pechino ha scoperto Keynes

  • Pubblicato in Esteri

Cina. “Nella riduzione della povertà intervengono funzionari di contea, gruppi di lavoro e segretari di villaggio”, spiega Zhang. “Nei villaggi ci sono quadri che sono specificamente responsabili del programma, che pianificano le misure con la sezione locale del partito. Si convocano assemblee dei residenti e si decide come migliorare l’ambiente o l’economia, per esempio piantando alberi. Quest’anno i contadini ne hanno piantati tantissimi e sono stati pagati a giornata, 120 o 150 renminbi presi dai fondi collettivi del villaggio”. Nelle campagne oggi l’imperativo è quello di preservare l’ambiente mentre si rincorre lo sviluppo. “C’è il famoso detto del presidente Xi Jinping: acqua limpida e montagne verdi valgono come oro e argento”, aggiunge. Il commento di Gabriele Battaglia su Internazionale.

Come il PCC affronta i gravi problemi della cresciuta povertà

Leggi tutto...

Trump cerca di isolare la Cina di Xi Jinping

  • Pubblicato in Esteri

L’ Europa come dimostrano i recenti avvenimenti sta affogando nelle sabbie mobili della potenza di terra. Solo l’ Atlantica Francia e la Mediterranea Italia, con gli stati del Sud, Spagna e Portogallo compresi, potrebbero affrontare le nuove battaglie che attendono gli stati europei nel Mediterraneo quando le spinte neo-ottomane e neo faraoniche della Turchia dell’ Egitto minacceranno il potere degli stati europei in Libia, a Cipro, persino nella stessa Israele, stretta tra un Libano in decadenza e una Siria fragilissima e con pericolose tendenze allo smembramento in tutto il Grande Medio Oriente. Il commento del prof. Giulio Sapelli su l'Occidentale.

Italia e Francia con un ruolo fondamentale benedetto dagli Usa

Leggi tutto...

L'Unione Europea anello debole tra Usa e Cina

  • Pubblicato in Esteri

Sembra che la Cina guardi all’Ue come un cane che abbaia ma non morde, forse anche grazie ai molti governi filo-cinesi presenti al suo interno. Questa situazione non è sana. Gli interessi strategici dell’Europa richiedono una rivitalizzazione del rapporto transatlantico. L’Europa non è oggi in grado di affrontare con successo le tante crisi che si sviluppano ai suoi confini orientali e meridionali, senza un deciso appoggio americano. L'opinione di Stefano Silvestri, direttore editoriale della rivista Affari Internazionali, su Formiche.

Silvestri: "Attenti alla Cina

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS