Minsk, per l'Ucraina spiragli di pace?

  • Pubblicato in Esteri

La crisi ucraina non vede la parola stop. I russi non hanno accettato il principio di non ingerenza e neppure quello di sigillare il proprio confine con l'Ucraina sotto la supervisione internazionale. E gli ucraini, dal canto loro, non si sono smossi di un palmo nella direzione di concedere quell'ampia autonomia alle popolazioni russofone che sola può (forse, e sempre che Mosca abbandoni i suoi piani espansionisti) disinnescare la crisi. Un editoriale di Vittorio Emanuele Parsi su Il Sole 24 Ore.

Conflitto in Ucraina, tenuti segnali di tregua

Leggi tutto...

Caos Ucraina, Europa in un vicolo cieco

  • Pubblicato in Esteri

Il secessionismo è lo spettro che si aggira in Ucraina, in barba a ogni soluzione federale: perché è questo che vogliono Putin e i ribelli dell’Est rendendo il Paese ingovernabile. Fu proprio Putin, all’indomani dell’indipendenza del Kosovo dalla Serbia, ad affermare: «Questo è un precedente orribile che si ritorcerà contro gli occidentali». Mosca ha puntualmente applicato il diritto del Kosovo all’autodeterminazione per giustificare la protezione delle minoranze russe e l’intervento in Crimea dove il Kosovo è stato richiamato esplicitamente per aderire alla Federazione russa. Vale la pena ricordare che nel ’99 a Pristina, dopo i bombardamenti, prima delle truppe Nato arrivarono quelle russe, accolte dai serbi in festa, mentre lo sbarco anglo-americano era stato rallentato dall’ostruzionismo della Grecia. Un articolo di Alberto Negri su Il Sole 24 Ore.

Europa, attenta, Putin più pericoloso di Milosevic

Leggi tutto...

Ucraina, il traguardo della pace si allontana

  • Pubblicato in Esteri

La crisi europea innescata da Vladimir Putin ha, tra gli altri, questo effetto: quello di fare regredire le relazioni internazionali, rivelando tutta la fragilità degli scenari ottimistici sia della globalizzazione che dell’integrazione europea, al loro livello più basico e tradizionale (qualcuno dirà più autentico), della diplomazia dei singoli Stati, del territorio, dell’uso della forza, del nazionalismo.  Un editoriale di Roberto Toscano su La Stampa.

Non sarà facile nello stesso tempo fermare Putin e contrastare questa regressione sistemica. 

Il rischio della terza guerra mondiale

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS