Il mondo ha i suoi problemi, non ci voleva anche la crisi ucraina

  • Pubblicato in Esteri

Dobbiamo parlare dell’interesse dell’Italia, membro non ambiguo dell’Alleanza ma proprio per questo autorizzato a portare avanti nel suo ambito i propri punti di vista. Mentre siamo concordi sulla necessità di fermare l’avventurismo putiniano sia tracciando una linea ferma (quella dell’Art. 5 del Trattato Atlantico) sia operando per rafforzare lo Stato ucraino, non sarebbe per noi accettabile un ripiegamento esclusivo della Nato sul suo originario mandato Est-Ovest. Non perché siamo ansiosi di ripetere altrove i costosi insuccessi degli impegni fuori area, ma perché è venuto il momento di definire meglio che cos’è «l’area Nato». Così Roberto Toscano su La Stampa.

L'Occidente in difficoltà con l'aggressivo Putin

Leggi tutto...

Si infiamma il conflitto israelo-palestinese

  • Pubblicato in Esteri

E' impossibile eliminare tutti i conflitti, la pace è un’aspirazione da tenere viva, ma sarebbe utopico immaginare di realizzarla a pieno. Possiamo bandire politicamente, moralmente e anche dal punto di vista del diritto internazionale, i mezzi più inumani del conflitto: il genocidio, il terrorismo, la tortura. Così Roberto Toscano su La Stampa riferendosi ai fatti di sangue recenti in Israele.

 

Non c'è pace a Gerusalemme

Leggi tutto...

Il mondo continua a pagare l'errore dell'invasione di Baghdad

  • Pubblicato in Esteri

L'Occidente continua a rischiare grosso. Farsi coinvolgere militarmente in Iraq è un'opzione che gli Stati Uniti scartano a priori ma qualcosa occorre pur fare. Il governo di Baghdad è troppo debole per far fronte all'attacco dei guerriglieri dell'Isis. Un accordo con l'Iran sembra necessario. Anche se Israele guarda con sospetto questo avvicinamento di Obama a Teheran, nemico storico di Tel Aviv.  Così Roberto Toscano su La Stama.

Iraq, trascorsi 11 anni e non è ancora finita

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS