Brexit, la favola di un secondo referendum

  • Pubblicato in Esteri

L’opinione pubblica britannica continua ad essere divisa su Brexit, cresce l’interesse per un nuovo referendum, la soft Brexit perde consensi. Durante il dibattito referendario i “brexiter” avevano giurato, sperticandosi, che l’uscita avrebbe salvato dal collasso la sanità, messo un freno alla libera circolazione, sancito l’immediato abbandono della giurisdizione della Corte di giustizia europea e garantito di riprendere il totale controllo della pesca nel mare del Nord. ll commento di Alfredo De Girolamo ed Enrico Catassi sul Messaggero Veneto.

Il nodo Brexit che non si riesce a sciogliere

Leggi tutto...

I partiti muiono, un po' ovunque

  • Pubblicato in Esteri

Oggi, anche i grandi partiti politici dell'Occidente e di alcuni Paesi in via di sviluppo sembrano votati all'oblio. Ma se lo sgretolamento del Pcus era nella logica delle cose – il decreto di Eltsin fu emanato pochi mesi prima del crollo dell'Unione – il declino dei grandi partiti politici di Paesi come la Francia e l'India non è altrettanto facile da spiegare. In Francia il presidente Emmanuel Macron ha conquistato una schiacciante maggioranza all'Assemblée Nationale con il suo movimento che ha un anno di vita, gettando il Partito socialista a cui apparteneva quando era ministro dell'Economia, nell'immondezzaio della Storia di Trotsky. L'editoriale di Nina L. Khrushcheva su Il Sole 24 Ore.

Il de profundis dei partiti

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS