La svolta di Erdogan che inguaia l'Europa

  • Pubblicato in Esteri

La Turchia è vulnerabile, così come Erdogan che con l’accordo con Mosca e Teheran ha ribaltato di 360 gradi la sua politica estera, accettando non solo che Assad restasse al potere ma vendendosi i jihadisti a Putin in cambio della mano libera contro i curdi siriani. La sconfitta di Aleppo è stata una svolta. Erdogan ha avuto l’appoggio dell’aviazione di Mosca per bombardare Al Bab, roccaforte del Califfato e trampolino di lancio per la futura offensiva su Raqqa, capitale dello Stato Islamico. L'editoriale di Alberto Negri su ll Sole 24 Ore.

La Turcha siamo noi europei

Leggi tutto...

Senza pace la Turchia di Erdogan

  • Pubblicato in Esteri

Gli scontri tra soldati turchi e Isis nel Nord della Siria hanno spinto il Califfato ad alzare il livello della sfida. Prende alle spalle gli avversari, cerca di causare vittime alle truppe (cosa avvenuta) come ai civili, squarcia la società. Inoltre i jihadisti potrebbero presentare le loro incursioni come una risposta al voltafaccia di Erdogan che ha scaricato una parte degli insorti segnando la sorte di Aleppo Est. Svolta resa possibile dal riavvicinamento diplomatico con Mosca, una linea che non piace certo agli islamisti. E questo apre anche uno scenario che vede protagonista Al Qaeda, magari attraverso militanti caucasici o asiatici. Guido Olimpio sul Corriere della Sera.

Erdogan, l'ambiguità ad Ankara

Leggi tutto...

Le ambiguità della Turchia, un dilemma per la Ue

  • Pubblicato in Esteri

L'oderna Turchia è un concentrato pronto ad implodere. Con un parlamento senza opposizione e gli effetti della crisi siriana oramai dentro casa. Con la morsa del terrorismo, vuoi per mano dei fondamentalisti dell’Is o per quella della minoranza curda del Pkk e delle sue cellule più o meno affiliate. Le recenti stragi di Istanbul e in Cappadocia rafforzano ulteriormente l’impressione che la Turchia isolandosi è diventata sempre più debole, insicura e instabile, e che le geopolitiche di Erdogan, spinte sino all’alleanza con l’ex nemico Putin, non sono in grado di riportare tranquillità, sviluppo e pace. L'editorale di Alfredo De Girolamo ed Enrico Catassi sul Messaggero Veneto.

Erdogan non è certo Ataturk

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS