La Turchia ha messo alle corde l'Europa

  • Pubblicato in Esteri

L'Europa è in palese affanno. C’è da costituire un corpo europeo di polizia di frontiera. C’è da varare norme comuni per «ritirare dal mercato» trattandoli come criminali di guerra, i combattenti jihadisti di ritorno in Europa (anche i nostri Stati liberali hanno il diritto/dovere di proteggersi). C’è poi il problema di regolare, con decisioni collettive europee, il rapporto fra l’Europa e le comunità musulmane. La loro solidarietà, dopo ogni attentato, non serve. Dobbiamo imporre loro , come Unione, una quotidiana azione pedagogica contro il jihadismo e la denuncia di coloro che appaiano in odore di radicalizzazione jihadista. L'editoriale di Angelo Panebianco sul Corriere della Sera.

Un'Europa incompiuta, deve voltare pagina

Leggi tutto...

L'Unione Europea ed il ricatto turco

  • Pubblicato in Esteri

Immigrazione, Putin ed Erdogan ricattano l'Ue

  • Pubblicato in Esteri

Ankara e Mosca stanno usando i flussi migratori causati dalla guerra in Siria per ricattare e mettere sotto pressione l’Unione Europea. Recep Tayyip Erdoğan gioca al rialzo e chiede non più tre miliardi, come da accordi, ma sei miliardi a biennio all’Unione per gestire il flusso migratorio: ovvero per fermare i siriani che fuggono dalla guerra. L'articolo di Gianni Rosini su il Fatto Quotidiano.

Russia e Turchia stanno incastranndo l'Unione Europea

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS