Europa ingannata da Erdogan

  • Pubblicato in Esteri

Bruxelles ha tenuto fuori i turchi dall’Unione che però sono entrati in un nuovo mondo, dalle prospettive incerte per loro e oscure per noi. Ankara non è più stabilmente nel campo occidentale, dove pure è un membro storico della Nato, ma un Paese che per fronteggiare la sconfitta nella guerra siriana ha dovuto allearsi con la Russia di Putin e venire a patti con l’Iran sciita, per il momento il vero vincitore dei conflitti mediorientali. L'editoriale di Aberto Negri su Il Sole 24 Ore.

Questione migranti, problema ancora irrisolto

Leggi tutto...

Occidente in difficoltà con Putin ed Erdogan

  • Pubblicato in Esteri

Erdogan fa la lotta al terrorismo? Ha aperto “l’autostrada dei jihadisti”, poi ha rilanciato la guerra ai curdi, buttando all’aria l’accordo con il Pkk raggiunto dal capo dei servizi Hakan Fidan, e quando ha perso la partita siriana con la caduta di Aleppo si è messo d’accordo con Putin e l’Iran. Mosca e Teheran, due Stati sotto sanzioni occidentali, hanno imposto a un membro della Nato di mettere sotto controllo l’opposizione a Damasco in cambio della mano libera sui curdi siriani, una volta appoggiati anche dai russi. L'editoriale di Alberto Negri su Il Sole 24 Ore.

Usa e Ue in confusione sul Medioriente

Leggi tutto...

La svolta di Erdogan che inguaia l'Europa

  • Pubblicato in Esteri

La Turchia è vulnerabile, così come Erdogan che con l’accordo con Mosca e Teheran ha ribaltato di 360 gradi la sua politica estera, accettando non solo che Assad restasse al potere ma vendendosi i jihadisti a Putin in cambio della mano libera contro i curdi siriani. La sconfitta di Aleppo è stata una svolta. Erdogan ha avuto l’appoggio dell’aviazione di Mosca per bombardare Al Bab, roccaforte del Califfato e trampolino di lancio per la futura offensiva su Raqqa, capitale dello Stato Islamico. L'editoriale di Alberto Negri su ll Sole 24 Ore.

La Turcha siamo noi europei

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS