Erdogan minaccia di spalancare le frontiere. Ue in allarme

  • Pubblicato in Esteri

ll presidente turco Recep Tayyip Erdogan assicura (e minaccia): “Noi continueremo ad accogliere e ad ospitare i nostri ospiti – ha dichiarato Erdogan – Ma fino ad un certo punto”. E ben si intuisce che oltre quel punto è situata la prospettiva dell’apertura delle frontiere. Il capo dello Stato turco lo ha messo poco dopo a chiare lettere: “Se il sostegno dell’Ue non dovesse funzionare – ha ancora affermato Erdogan – non avremo altra scelta che aprire le porte. Se le apriremo, è ovvio dove i migranti si indirizzeranno”. Il commento di Mauro Indelicato su il Giornale.

L'Ue sotto ricatto da parte di Erdogan

Leggi tutto...

Siria, chi combatte contro i Curdi?

  • Pubblicato in Esteri

Sulla “guerra di Erdogan” si rovesciano fiumi d’inchiostro, ma con effetti addirittura risibili. Il grande pubblico non ci capisce letteralmente nulla. A causa di tre effetti. Il primo è l’ipocrisia di chi racconta questa guerra. Il secondo è la difficoltà oggettiva di capire cosa in effetti sta accadendo “sotto il tappeto”, che è la cosa più importante. Il terzo è il disegno di usare questa guerra per rilanciare ancora una volta la propaganda contro la Russia e dirottare l’attenzione dai reali interessi in gioco. Il commento di Giulietto Chiesa su il Fatto Quotidiano.

Siria, quella sporca guerra del sultano di Ankara

Leggi tutto...

Erdogan minaccia l'intero Occidente

  • Pubblicato in Esteri

Bashar Al Assad si schiera contro Erdogan, lo scontro si estende dai 35 chilometri a Sud della Siria lungo la frontiera (rivendicati come «zona cuscinetto» dalla Turchia), a un terzo della Siria. Al patto delle forze curde con Damasco, il presidente turco ha annunciato che la sua avanzata si può allargare a 450 chilometri, attraverso i centri curdi di Hassakeh e Kobane. Fino in prospettiva alle ex roccaforti dell’Isis di Raqqa e Deir Ezzor, da poco liberate dalle Syrian democratic forces (Sdf) guidate dai curdi e sostenute dalla Nato. Grazie ai rinforzi di Assad, le brigate Ypg del Rojava puntano a riconquistare il cantone a Ovest di Afrin occupato dai turchi dal 2018.

Medioriente di fuoco, grazie ad Erdogan! Il mondo trema

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS