Le poco comprensibili contorsioni della politica italica

Se è arrivato Draghi è essenzialmente per il terrore risaputo e internazionale che l’Italia contiana si scialacquasse i soldini del recovery per qualche rammendo e qualche pagnottella, mentre tocca usarli per immaginare e progettare il mondo di domani. (...) Le contorsioni del Pd zingarettiano: No alla riduzione dei parlamentari / sì alla riduzione dei parlamentari / sì alla riduzione dei parlamentari ma con la riforma proporzionale della legge elettorale sennò la Costituzione è in pericolo / sì alle elezioni anche con la vecchia legge elettorale sebbene la Costituzione sia in pericolo / o Conte o voto / né Conte né voto, ok a Draghi / vocazione maggioritaria, niente proporzionale. Il commento di Mattia Feltri su Huffington Post.

I politici sono da bar sport, ma non è che noi siamo meglio!

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS