Un nonno a servizio delle istituzioni? Che vuol dire?

Sul tema caldo delle misure contro Omicron, Draghi mette sul tavolo gli interventi di cui si parla da giorni: "Dobbiamo difendere la normalità raggiunta. Significa niente chiusure, scuola in presenza, socialità soddisfacente. Per mantenerla bisogna prendere le misure necessarie. Faccio degli esempi: mascherine anche all'aperto, la Ffp2 in ambienti chiusi, l'applicazione del tampone in quel periodo del Green pass in cui la protezione delle prime due dosi decresce rapidamente e la terza dose ancora non è fatta". Il commento di Mario Iasevoli su Avvenire.

Meglio Draghi al Colle, a Chigi o, come nonno, ai giiardinetti?

Leggi tutto...

Draghi e Scholz per un'intesa forte. E le regole Ue?

  • Pubblicato in Esteri

L'Unione Europea ad un bivio. È da capire se sarà Draghi a gestire le consultazioni sulle regole fiscali l’anno prossimo da Palazzo Chigi o se invece si ritroverà al Quirinale: fattore non indifferente sull’esito finale del confronto. Un’intesa va trovata entro il 2023, quando terminerà la sospensione la ‘vecchia’ governance. Il commento di Angela Mauro su Huffington Post. 

L'Ue del dopo Merkel. Draghi a colloquio con Scholz

Leggi tutto...

Mandiamo Draghi al Quirinale o lo lasciamo a Chigi?

Ma cos’altro ci vuole, ancora, per rendersi conto che dai punti alti dell’intelligenza europea si vede come una tragedia una eventuale scissione del binomio Italia-Draghi? Prima era stato il Financial Times, ora tocca all’Economist, ma anche da noi sono innumerevoli gli auspici che il presidente del Consiglio resti dov’è, al timone della nave e non, con tutto il rispetto per il Quirinale, nel salone delle Feste. Il commento di Mario Lavia su Linkiesta.

Un bel busillis, Draghi meglio al Colle o a Chigi?

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS