Siria, chi combatte contro i Curdi?

  • Pubblicato in Esteri

Sulla “guerra di Erdogan” si rovesciano fiumi d’inchiostro, ma con effetti addirittura risibili. Il grande pubblico non ci capisce letteralmente nulla. A causa di tre effetti. Il primo è l’ipocrisia di chi racconta questa guerra. Il secondo è la difficoltà oggettiva di capire cosa in effetti sta accadendo “sotto il tappeto”, che è la cosa più importante. Il terzo è il disegno di usare questa guerra per rilanciare ancora una volta la propaganda contro la Russia e dirottare l’attenzione dai reali interessi in gioco. Il commento di Giulietto Chiesa su il Fatto Quotidiano.

Siria, quella sporca guerra del sultano di Ankara

Leggi tutto...

Erdogan minaccia l'intero Occidente

  • Pubblicato in Esteri

Bashar Al Assad si schiera contro Erdogan, lo scontro si estende dai 35 chilometri a Sud della Siria lungo la frontiera (rivendicati come «zona cuscinetto» dalla Turchia), a un terzo della Siria. Al patto delle forze curde con Damasco, il presidente turco ha annunciato che la sua avanzata si può allargare a 450 chilometri, attraverso i centri curdi di Hassakeh e Kobane. Fino in prospettiva alle ex roccaforti dell’Isis di Raqqa e Deir Ezzor, da poco liberate dalle Syrian democratic forces (Sdf) guidate dai curdi e sostenute dalla Nato. Grazie ai rinforzi di Assad, le brigate Ypg del Rojava puntano a riconquistare il cantone a Ovest di Afrin occupato dai turchi dal 2018.

Medioriente di fuoco, grazie ad Erdogan! Il mondo trema

Leggi tutto...

Erdogan invade la Siria, i problemi per l'Unione Europea

  • Pubblicato in Esteri

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha convocato l’ambasciatore turco alla Farnesina (non è un film di Totò, è tutto vero) perché condanna e considera inaccettabile l’iniziativa militare della Turchia in Siria che avrebbe già fatto una decina di morti, metà dei quali civili, e provocato la fuga di decine di migliaia di persone. Per una volta, una posizione formalmente ineccepibile, quella di Di Maio, anche perché i funzionari del nostro servizio estero sono professionisti di grande valore cui per evitare imbarazzi i dirigenti grillini lasciano spesso sbrogliare questioni al di sopra delle loro competenze. Anche questa è una nota di merito. Il commento di Christian Rocca su Linkiesta.

Le armi italiane ad Erdogan che massacra i Curdi

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS