Armi italiane per i conflitti che affliggono il mondo

  • Pubblicato in Esteri

Usa, Cina, Russia e parte d'Europa gli esportatori principaliPer fare la guerra servono grandi quantità di armi e di munizioni. I dati elaborati dal Sipri dicono che tra il 2010 e il 2014 l'89% del mercato mondiale è dominato da Stati Uniti (31%), Russia (27%), Cina (5%), Germania (5%), Francia (5%), Gran Bretagna (4%), Spagna (3%), Italia (3%), Ucraina (3%) e Israele (2%): questi i 10 paesi che detengono la quasi totalità del mercato mondiale.Un articolo di Marta Rizzo su la Repubblica.

Fine delle guerre se l'Occidente non vende più armi

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS